giovedì 30 dicembre 2010

La cucina di Polina è tornata

Ciao a tutti!
Scusate per il lungo silenzio, è da un po' che non pubblichiamo più niente, ma finalmente... siamo tornati!
Abbiamo deciso di trasferirci su questa diversa piattaforma, passando dal sito http://www.lacucinadipolina.com al "blog" http://lacucinadipolina.blogspot.com/, più facilmente indicizzabile e consultabile.
I vantaggi sono molteplici: per esempio il fatto di poter ricercare le ricette usando le etichette e soprattutto, una cosa di cui sentivo molto l'assenza: la possibilità di commentare le ricette.
Tutti i vecchi contenuti sono stati migrati sul nuovo sito (almeno spero, il lavoro è stato fatto manualmente e potrebbe essere sfuggito qualcosa).
Il blog è ancora "ignudo": la nostra carissima Zucca si sta occupando di creare una nuova ed accattivante grafica!
Per postare le vostre ricette il vecchio login non funzionerà più: potete creare un account su google oppure potete semplicemente spedire le ricette a questo indirizzo lacucinadipolina@gmail.com indicando con quale nome volete comparire come autori e provvederemo noi a pubblicarle per voi.
Comunque se eravate iscritti al vecchio sito vi dovrebbe essere arrivato per email l'invito a collaborare con il nuovo blog,
Divertitevi!


PS: Ricordo di cercare di tenere ordinato il blog, curando l'ortografia e la grammatica quando postate le ricette (maiuscole quando servono, niente abbreviazioni o stile da sms, uso limitato di faccine e simili, ...)

[CINA] Jiaozi - Ravioli Cinesi

Autore: Jinshizi


Descrizione 
I Jiaozi sono un piatto della cucina tradizionale cinese, che trovate in praticamente tutti i ristoranti cinesi come antipasto. Solitamente vengono serviti Jiaozi al vapore o alla griglia/piastra. In cina i Jiaozi sono molto diffusi, tanto che ogni zona ha una ricetta tipica di Jiaozi, che solitamente varia nella composizione del ripieno. Esistono ristoranti che sono specializzati nel cucinare Jiaozi e che servono soltanto quelli, offrendo una vastissima varietà. Il ripieno dei Jiaozi può essere a base di carne, pesce, verdura, tofu oppure un misto di due o più componenti; viene poi insaporito con salse e spezie.



Ingredienti
    * 250 g di farina
    * 1 bicchiere d'acqua
    * 1 pizzico di sale
    * 300 g di macinato di maiale
    * 1 cucchiaio e mezzo d'erba cipollina
    * 1 cucchiaio di olio di semi
    * 3 - 4 cucchiai di salsa di Soia
    * 1 cucchiaino d'aglio

Preparazione 
La ricetta che viene qui descritta, propone i Jiaozi con ripieno a base di carne di maiale, al vapore o alla piastra. Per quelli al vapore basta una pentola per la cottura a vapore, mentre per quelli alla piastra serve anche lo wok. Prima di tutto si crea un semplice impasto di farina, acqua e un pizzico di sale, che si andrà ad amalgamare bene. Poi si lascia riposare sotto un telo durante la preparazione del ripieno. Per il ripieno si prende il macinato di maiale e lo si amalgama per bene alla salsa di soia (3 - 4 cucchiai), all'olio di semi (1 cucchiaio), all'erba cipollina (quella liofilizzata va benissimo e basta 1 cucchiaio e mezzo), un cucchiaino d'aglio e un pizzico di sale. Potete ottenere una buona mistura pestando il tutto per 10/15 minuti con una semplice forchetta. Finito il ripieno, lo si lascia riposare per preparare i cerchi di pasta. Per i cerchi bisogna tirare la pasta in modo da renderla sottile e poi si usa un bicchiere a imboccatura larga come stampino. Un consiglio è quello di fare molti cerchi con la prima tirata, creare il raviolo usando il ripieno e poi si riunisce la pasta restante per tirarla nuovamente. In questo modo, con le misure date, si dovrebbero ottenere tra i 23 e i 27 ravioli circa. Per creare il raviolo prendere uno dei cerchi, posizionare un po' di ripieno nel mezzo e quindi chiuderlo a mezzaluna sigillandolo a pressione. Se volete ottenere l'effetto fagottino che si vede nei ristorati basta arricciare leggermente uno dei due lembi prima di sigillare il raviolo. Per la cottura a vapore, basta portare l'acqua ad ebollizione, inserire i ravioli nel cestello, chiudere col coperchio e lasciarli cuocere per 15 minuti. La cottura alla piastra richiede che il wok venga unto leggermente, passando due dita intinte nell'olio sulla superficie della pentola. Poi ci sono due alternative: la prima è quella di scottare i ravioli, dalla parte del ripieno, per circa un minuto, per poi proseguire la cottura a vapore; la seconda è quella di cuocerli a vapore per circa 13-14 minuti e quindi passarli sul wok a scottare per l'ultimo minuto.

martedì 28 dicembre 2010

Pennette alla wodka

Autore: magaolimpia

Descrizione 
Questa ricetta ha sempre successo, se avete invitati a cena è davvero consigliata!

Ingredienti 
    * olio
    * pancetta affumicata
    * peperoncino
    * brandy
    * panna
    * vodka
    * pelati (o passata di pomodoro)
    * sale
    * pepe

Preparazione 
Fare rosolare nell’olio la pancetta affumicata tagliata a dadini e unire il peperoncino. Quando è rosolata unire un bicchierino di brandy e infiammare. Quando la fiamma si spegne aggiungere in questo ordine: panna, vodka e pelati. Lasciare cuocere per una ventina di minuti e regolare di sale e pepe.

Note 
Ho scoperto che nelle Marche sostituiscono la pancetta con i gamberetti...

Ragù

Autore: magaolimpia

Descrizione 
A grande richiesta la ricetta del ragù. :-) Le dosi sono indicative perché io vado "a occhio".

Ingredienti 
    * carote, sedano e cipolla tritati per il soffritto
    * 300 g macinato di manzo
    * 200 g macinato di maiale o salsicce
    * mezzo bicchiere vino rosso
    * circa 500 ml passata di pomodoro
    * brodo (anche di dado)
    * rosmarino e salvia
    * basilico
    * sale & pepe

Preparazione 
Far soffriggere il trito di verdure *, aggiungere i due macinati e cuocere per qualche minuto; sfumare col vino rosso, aggiungere sale e pepe, salvia e rosmarino (legati con il filo da imbastire), la passata di pomodoro, un bicchiere di brodo e cuocere a fuoco basso finché non si restringe. Prima di utilizzare il ragù ricordatevi di togliere i rametti di salvia e rosmarino e profumare con il basilico.

Note 
* A Bologna utilizzano il burro per fare il soffritto, io invece preferisco l'olio.

Pipe rigate rustiche

Autore: magaolimpia

Descrizione 
Un'altra ricetta di mia invenzione

Ingredienti 
    * Pipe rigate
    * pancetta affumicata
    * peperoncino
    * panna
    * passata di pomodoro
    * brandy
    * 1 scatola fagioli rossi (io uso quelli della Bonduelle)

Preparazione 
Fate soffriggere in olio il peperoncino e la pancetta, quando comincia a dorarsi unite i fagioli scolati dal loro liquido ma non lavati. Bagnate col brandy e fate andare per un paio di minuti a fuoco vivace. Unite la panna e la passata e fate restringere il sugo. Lessate la pasta in acqua salata, scolatela un minuto prima del tempo di cottura e buttatela nel sugo, facendola andare a fuoco vivace, sempre mescolando, per un paio di minuti. Servite ancora bollente.

Note
È indispensabile usare i fagioli rossi, perché hanno una consistenza che rende più cremoso il sugo. È invece possibile cambiare il tipo di pasta, ma io vi consiglio di attenervi alle pipe rigate.

Linguine agli scampi

Autore: Alex

Ingredienti 
    * 14-16 scampi medio grandi (vanno benissimo quelli surgelati) a persona
    * abbondante olio di oliva
    * 2 grossi spicchi di aglio
    * 80 g pomodori tondi (possibilmente quelli dal grappolo)
    * abbondante prezzemolo tritato
    * sale q.b.
    * peperoncino
    * 80 g linguine da 4-5 mm. di larghezza

Preparazione 
Il tempo di cottura è breve, dovrete avere tutti gli ingredienti a disposizione già pronti e l'acqua della pasta già a bollore. Lavate, dopo averli fatti eventualmente scongelare in acqua, gli scampi. Tagliatene le teste ed eliminate da queste gli occhi. Sgusciate 4 o 6 scampi e schiacciatene la polpa in un piattino aiutandovi con una forchetta. Tagliate tutti i pomodorini in piccoli spicchi. Tritate molto finemente l'aglio (in alternativa si possono non tritare per evitare che si brucino). Lavate e tritate il prezzemolo ed il peperoncino. Mettete tutto l'olio, a fuoco vivo, nella casseruola ed aggiungetevi l'aglio (che non deve assolutamente imbiondire), un po’ di prezzemolo (che non deve bruciare) e le teste degli scampi private degli occhi. Se necessario sfumare con un po’ di vino bianco. Cottura 5 minuti al massimo. Calate la pasta in acqua salata a cui avrete aggiunto un cucchiaio d'olio perché le linguine non si attacchino l'una all'altra. Eliminate le teste, aggiungete la polpa degli scampi sgusciati e coprite per non più di un minuto: la polpa apparirà immediatamente cotta. È il momento di aggiungere metà del pomodoro (useremo il rimanente per guarnire) ed, appena dopo, le code degli altri scampi disposti possibilmente in un unico strato. Coprite e lasciate cuocere per almeno 2 minuti, trascorsi i quali scoprite la casseruola e rivoltate gli scampi uno per volta. Appena gli scampi saranno cotti toglieteli dal sugo e disponeteli momentaneamente in un piatto. Ravvivate un po' la fiamma e fate asciugare il sugo. Quando la maggior parte del liquido sarà evaporato spegnete il fuoco ed aggiungete metà del prezzemolo. Scolate la pasta e versatela nell'ovale. Mischiate bene ed aggiungete l'altro pomodoro crudo, gli scampi ed il prezzemolo. Servite in tavola con la stessa pentola.

Linguine fave e gamberi

Autore: Alex

Ingredienti
    * linguine
    * una manciata a testa di fave
    * 10 gamberi
    * 4 pomodorini
    * mezzo aglio
    * olio
    * 1 peperoncino
    * 1 scalogno
    * sale
    * pepe
    * rametto di timo

Preparazione 
Lessare le fave, in modo da poterle sgusciare; tritare finemente ½ aglio (o anche meno); frullare nel mixer le fave e l’aglio con un filo d’olio (attenzione a non abbondare con l’olio, deve risultare una crema non unta e grossolana). Nel frattempo far bollire l’acqua per la pasta con un peperoncino secco, salarla quanto basta; mettere a cuocere le linguine, ricordandosi, prima di scolarle, di lasciare da parte un po’ di acqua di cottura. In una padella antiaderente soffriggere 1/2 scalogno tritato in 2 cucchiai di olio extravergine di oliva insieme ad un rametto di timo; aggiungervi i pomodorini tagliati a spicchi; aggiungere quindi le code di gambero sgusciate a crudo e tritate a mano; Regolate di sale e pepe e fate cuocere per 2 minuti al massimo. Quando la pasta è al dente, saltarla nella padella aggiungendovi la crema di fave.

Rigatoni alla palermitana

Autore: Clorinda

Ingredienti 
    * 1 melanzana
    * 1 peperone giallo
    * 1 zucchina
    * pomodorini freschi a piacere
    * 300 g pelati o passata
    * poca cipolla
    * 1 spicchio d'aglio
    * sale, pepe, peperoncino q.b.
    * olio d'oliva
    * basilico fresco

Preparazione 
Preparare il sugo facendo soffriggere la cipolla e l'aglio nell'olio e aggiungendo i pelati o la passata. Salare, pepare e unire il peperoncino. Lasciare sobbollire per 15 minuti. A parte friggere il peperone e la zucchina tagliati a listarelle sottili e la melanzana tagliata a cubetti e infarinata. Aggiungere le verdure al sugo e lasciare insaporire pochi minuti. Condire la pasta con il sugo alle verdure e cospargere i piatti di pomodorini tritati e basilico fresco.

Note 
Ricetta avuta in vacanza da un cuoco calabrese: è un po' lunga da preparare, ma ne vale la pena, soprattutto in compagnia!

Spaghetti all'astice

Autore: Nero d'Avola

Ingredienti 
    * 1 astice
    * 1 cipolla
    * 1 carota
    * 6 cucchiai passata di pomodoro
    * q.b spezie a piacere (pepe, chiodi di garofano, cannella,...)
    * q.b. sale
    * 3 cucchiai olio extravergine d'oliva
    * 1 manciata prezzemolo tritato
    * a piacere peperoncino
    * 320 g spaghetti

Preparazione 
Riempire una pentola d’acqua salata e mettervi dentro la carota, ¾ della cipolla e le spezie. Una volta che l’acqua bolle, cuocervi l’astice per 10-15 minuti. Estrarre il crostaceo dall’acqua, lasciarlo raffreddare e, successivamente, togliergli tutta la polpa. Preparare un soffritto di olio con il resto della cipolla ed il prezzemolo. Quando la cipolla avrà preso colore aggiungere la polpa dell’astice, i 6 cucchiai di passata di pomodoro, il peperoncino ed il sale e lasciar cuocere per almeno 15 minuti. Nel frattempo portare a ebollizione l’acqua per gli spaghetti ai quali una volta pronti va unito il sugo.

Note 
Si può utilizzare in sostituzione dell'astice la coda di aragosta (che è molto più semplice da "spolpare"). Il sugo si presta anche per essere fatto e congelato.

Orecchiette salsiccia e broccoli

Autore: Antob

Descrizione 
Ricetta semplice semplice, ma gustosa

Ingredienti
    * 500gr Broccoli
    * 300gr Salsiccia
    * 400gr Orecchiette
    * Peperoncino
    * Olio
    * 1 Aglio
    * Sale





Preparazione 
Lavare e lessare un broccolo in acqua salata, dopodiché, una volta cotto, toglietelo dalla pentola con uno scolapasta e cuocete nella stessa acqua le orecchiette. Nel frattempo cucinate a parte le 2 salsicce a pezzettini con l'aglio ed il peperoncino. Appena le salsicce sono cotte aggiungere nella stessa pentola il broccolo lessato opportunamente tagliato a pezzi e far rosolare un paio di minuti. Una volta cotta la pasta mescolare il tutto in un piatto da portata aggiungendo un filo di olio.

Canederli alla bolzanina

Autore: Nero d'Avola

Ingredienti 
    * 250 g pane bianco raffermo
    * 40 g burro
    * 40 g speck a dadetti
    * 1/4 di litro latte
    * 2 uova
    * q.b. prezzemolo tritato, farina sale
    * 1 cipolla

Preparazione 
Tagliare il pane a dadini e metterlo in una scodella. Far rosolare la cipolla tritata nel burro, mescolare le uova al latte, aggiungere prezzemolo e sale e mescolare il tutto al pane ed allo speck. Lasciar riposare per 30 minuti, quindi incorporare al composto un po' di farina e formare delle palle abbastanza grandi. Bollire in acqua salata per 15 minuti e servire poi con burro fuso e salvia.

Lasagne al Salmone

Autore: Nero d'Avola

Ingredienti 
    * 500 g lasagne
    * 500 g salmone a fette sottili tipo carpaccio
    * 150 g besciamella
    * q.b. formaggio grattugiato
    * q.b. pane grattugiato
    * q.b. fiocchi di burro
    * q.b. sale

Preparazione 
Scottare le lasagne e appoggiarle su un canovaccio pulito. In una pirofila unta stendere un velo di besciamella sulla quale adagiare uno strato di lasagne poi un velo di besciamella e uno di salmone sino a coprire tutta la superficie. Quindi ancora besciamella, lasagne e così via. L'ultimo strato sarà solo pasta, abbondante besciamella. Cospargere con il parmigiano ed il pane grattugiato e mettere qualche fiocco di burro. Mettere la pirofila in forno coperta da carta stagnola per una decina di minuti, poi scoprire e continuare la cottura per ancora circa 20 minuti, il tutto a 180°. C’è un’altra versione di questo tipo di lasagne, anch’essa secondo me molto gradevole, che al posto della besciamella utilizza una crema dalla consistenza piuttosto liquida (tranquille, si rapprenderà poi in forno), ottenuta facendo bollire 1 litro di latte nel quale sciogliamo 4 robiole, un pezzettino di burro, il pepe rosa, la maggiorana e il sale (q.b.).

Spaghetti al radicchio

Autore: Senzasedie

Ingredienti 
    * 350g spaghetti
    * 200g radicchio di Treviso
    * 100g ricotta affumicata
    * 1/2 cipolla
    * 5 cucchiai di vino bianco
    * 4 cucchiai di olio extra vergine d'oliva
    * sale

Preparazione 
Eliminare le foglie sciupate del radicchio e la parte dura del torsolo, tagliare il resto a striscioline. Sbucciare la cipolla e tritarla finemente. Ridurre la ricotta a dadini. Scaldare l'olio in una padella, unire la cipolla e il radicchio e lasciarli rosolare per un minuto. Bagnare con il vino, farlo evaporare, abbassare la fiamma, mettere un coperchio e cuocere per 3 minuti. Cuocere gli spaghetti in acqua bollente salata, scolarli al dente e tenere da parte 2 cucchiai dell'acqua di cottura. Trasferire gli spaghetti nella padella con il sugo, unire l'acqua tenuta da parte e lasciare su fuoco vivo, mescolando, per un minuto. Completare aggiungendo la ricotta, mescolare e servire caldo.

Pasta patate e prosciutto cotto

Autore: Tortella

Descrizione 
Molto gustosa e facile da preparare, l'abbiamo fatta io e mia cugina per l'ultimo dell'anno ed è stato un successo.

Ingredienti 
    * gr. 350 pasta corta mezze penne, penne...)
    * gr. 50 grana padano
    * gr. 30 pecorino
    * gr. 300 patate
    * gr. 300 prosiutto cotto
    * 1 scalogno
    * 1/2 bicchiere vino bianco
    * 8 foglie salvia
    * 5 cucchiai olio EVO
    * q.b. sale
    * q.b. pepe
    * q.b. brodo

Preparazione
 
Preparare il brodo con il dado, tagliare le patate e il prosciutto cotto a dadini. In una pentola capiente mettere a soffriggere lo scalogno, aggiungere il prosciutto cotto e la salvia e fare saltare per qualche istante, poi sfumare con il vino bianco. Aggiungere le patate e coprirle di brodo. Dopo un paio di minuti aggiungere la pasta e cuocerla come se fosse un risotto, cioè aggiungendo il brodo poco alla volta man mano che verrà assorbito dalla pasta. Aggiungere un po' di sale se necessario. Al termine della cottura, spegnere il fuoco e mantecare il tutto con il grana, il pecorino e un po' di pepe.

Insalata di farfalle al melone

Autore: Senzasedie

Ingredienti 
    * 320g pasta formato farfalle
    * 1/2 melone
    * 1 cucchiaino pepe verde in salamoia
    * 1 cucchiaino pepe rosa
    * 80g feta greca
    * 1 limone non trattato
    * 6 foglie menta fresca
    * olio extra vergine di oliva
    * sale

Preparazione 
Pestare grossolanamente in una ciotola il pepe verde con il pepe rosa. Mescolare con un pizzico di sale, 5 cucchiai d'olio e la scorza grattugiata di mezzo limone. Pulire il melone, eliminare i semi e tagliare la polpa a dadini. Condire il melone tagliato con la salsa ai pepi, aggiungere 5 o 6 foglie di menta spezzettate e lasciare in frigorifero per mezz'ora per fare insaporire. Sciacquare la feta, asciugarla e tagliarla a dadini. Cuocere al dente la pasta e raffreddarla sotto acqua corrente. Condire con il melone e la feta. Mescolare e servire.

Note 
Molto buono anche freddo il giorno dopo.

Spaghetti Angeletti

Autore: senzasedie

Descrizione 
Il nome degli spaghetti è in onore ad un fantastico skipper di vela che non solo mi ha insegnato che i parabordi tengono a galla, ma anche che dopo massimo due giorni è necessario offrirsi volontari per cucinare ;)

Ingredienti 
    * 500 g spaghetti
    * 15 filetti di alici sottolio
    * 4 spicchi d'aglio
    * 200 g pane grattato
    * peperoncino
    * olio extravergine di oliva

Preparazione
 
In una pentola antiaderente far soffriggere il peperoncino, l'aglio e le alici fino a quando queste ultime si siano sfaldate. Cuocere gli spaghetti, scolarli e saltarli nel composto di alici. Versare un po' per volta il pan grattato e continuare a mescolare con la pentola sul fuoco, se necessario aggiungere altro olio extravergine.

Note
 
Con questo procedimento si ottengono degli spaghetti con attorno del pangrattato che ha assorbito il condimento, provare per credere!

Il gusto del tatto

Autore: Shifu de Woziji

Ingredienti 
    * pancetta meglio se del macellaio, non quella a dadini gia tagliata
    * noce moscata
    * parmigiano o pecorino
    * pepe
    * panna
    * olio

Preparazione 
In una pentola mettere un pochino di olio e la pancetta tagliata, fare rosolare a fuoco lento. Nel frattempo su un piatto mettere il parmigiano grattugiato in gran quantità con la noce moscata in polvere (suggerisco la noce intera con la grattugia piccola in dotazione) e il pepe. Quando la pancetta si sarà rosolata bene, sempre a fuoco lento buttare la panna e poi il miscuglio fatto col parmigiano pepe e noce moscata, girare ben bene per amalgamare il tutto, evitare di far cuocere per più di un minuto la panna. Il sugo è pronto.

Zuppa di cappuccio e funghi con un po' di maiale

Autore: Corronudo

Ingredienti 
    * 1 cavolo cappuccio di circa 6/7 etti
    * 300 g funghi misti a piacimento
    * 35 g di Porcini esiccati (meglio se 70 g di quelli freschi)
    * 200 g pancetta dolce a cubetti
    * 100 g pesto di salsiccia
    * 1 cipolla di tropea
    * sedano carota cipolla per fare la base del brodo
    * 250 g patate
    * 1 ramettino di rosmarino
    * prezzemolo
    * 1 filo d'olio
    * 1/2 bicchiere aceto
    * 1 bicchiere di latte
    * sale q.b.

Descrizione 
Passando dalla Polonia di recente mi è venuto il trip delle zuppe.

Preparazione 
Mettere a bollire l'acqua con gli odori da brodo e dimenticarsela , mentre i funghi secchi sguazzano tranquilli tranquilli in acqua tiepida per 20 minuti. Finito il bagnetto scolateli e metteteli da parte. I rimanenti funghi freschi vanno lavati e tagliati in modo grossolano pronti pronti per essere buttati nella pentola di cottura al momento giusto. Tagliare a quadratini le patate, immergeteli in acqua tiepida e lasciateli riposare, 10/15 minuti, scolarli e farli saltare in padella con un filo di olio il rametto di rosmarino e qualche chicco di sale grosso finché non si forma una crosticina sulle patate, ma badando bene a non cuocerle definitivamente. Pulire e sminuzzare a il cavolo cappuccio e le cipolle di tropea. Sbollentarli in con mezzo litro d'acqua circa e il mezzo bicchiere di aceto in 1 pentola sufficientemente grande da contenere tutti gli altri ingredienti . . Quando l'acqua sarà un po' calata, il cavolo diventato molliccio e si sentirà il tipico odore di... cavolo e' arrivato il momento di far tuffare i fughi freschi in pentola, mescolare e lasciar perdere acqua ai funghi. Non dimenticarsi di salare (ma non troppo, pancetta e salamella daranno del loro); quando i funghi avranno cambiato di colore aggiungere una buona quantità di brodo fino a ricoprire tutto il contenuto della pentola. Lasciare bollire per un ora buona a fuoco basso ma non troppo, dedicandosi ad altro. Se l'acqua è sufficiente non c'è da preoccuparsi. Intanto che si cuoce il tutto saltare in una casseruola pancetta e salsiccia insieme fino a far perdere un po' di grasso. Passata l'ora aggiungere alla pentola il latte alzare la fiamma e agire con un frullatore ad immersione, quando tutto sarà frullato, unire la pancetta/salsiccia e i quadrati di patate. Mescolate per 10 minuti in modo abbastanza continuo, abbassare la fiamma e aggiungere i Porcini messi da parte. 25 minuti per terminare la cottura dovrebbero essere sufficienti, ma si può prolungare a piacimento avendo l'accortezza di aggiungere acqua qb. Servire con un filo di olio a crudo e una spolverata di prezzemolo e qualche crostino.

Zuppa cremosa di cipolle

 Autore: magaolimpia

Descrizione 
Visto che siamo in tema di zuppe non posso esimermi dal postare questa ricetta di mia invenzione che nella sua semplicità ha conquistato il cuor... ehm, lo stomaco del mio amore :-)

Ingredienti 
    * carote, sedano e cipolle tritate per fare il soffritto in quantità abbondante
    * 1,5 l brodo
    * 500 ml besciamella
    * 6 cipolle bianche
    * mezzo bicchiere vino bianco
    * origano

Preparazione 
Far soffriggere il trito in un po' d'olio, quando comincia a rosolare sfumare con il vino bianco, quando il vino è evaporato aggiungere le cipolle tagliate in quattro, il brodo e far bollire fino a quando non rimane circa 1/4 del brodo. Col frullatore ad immersione frullare il tutto, fare bollire altri 10 minuti, aggiungere la besciamella, frullare nuovamente il tutto e fare bollire altri 5-10 minuti. Profumare con l'origano e servire ancora bollente, eventualmente accompagnata da crostini di pane.

Zuppa di farro e funghi

Autore:    Giuly

Ingredienti 
    * 280 g farro
    * 300 g funghi freschi
    * una manciata funghi secchi
    * q.b. brodo vegetale
    * 1/4 cipolla
    * 1 spicchio aglio
    * olio
    * sale
    * pape
    * dado (facoltativo)
    * erbe aromatiche

Preparazione 
In un tegame far rosolare uno spicchio d’aglio in poco olio e poi eliminarlo. Aggiungere i funghi freschi affettati e quelli secchi (che avrete precedentemente ammollato in acqua tiepida) tagliuzzati. Salare, pepare e aggiungere un po’ di dado per insaporire. Terminare la cottura. Nel frattempo in una pentola far appassire la cipolla in un po' di olio e qualche cucchiaio di acqua (non deve soffriggere ma ammorbidirsi dolcemente). Aggiungere il farro e farlo tostare per 1-2 minuti. Versare il brodo vegetale e l’acqua di ammollo dei funghi filtrata. Verso fine cottura insaporire con un trito d’erbe a piacere: rosmarino, salvia, maggiorana, timo…(anche essiccate). Aggiungere i fungi, mescolare bene e terminare la cottura. Servire la zuppa ben calda con un filo d’olio a crudo e parmigiano grattugiato.

Note 
Per risparmiare tempo si possono usare anche i funghi misti surgelati. Non gettare l'acqua di ammollo dei funghi ma aggiungerla alla zuppa insieme al brodo.
Per i liquidi mi regolo tenendo conto delle istruzioni suggerite sulla confezione del farro acquistata. Idem per i tempi di cottura.

Pasta e ceci

Autore: magaolimpia

Descrizione 
Ottima come piatto unico nelle sere invernali...

Ingredienti 
    * 2 scatole ceci lessati (dovrebbero essere equivalenti in totale a 800 grammi, 500 sgocciolati)
    * 1 cipolla piccola
    * salvia & rosmarino
    * 1 l brodo
    * 250 g ditaloni rigati (o pasta simile da minestrone)

Preparazione
 
Tritate finemente cipolla, rosmarino e salvia, poi fateli soffriggere in abbondante olio. Aggiungete i ceci e fate insaporire per qualche minuto. Aggiungete il brodo e cuocete per 15 minuti a fuoco vivace. Togliete una parte dei ceci (circa la metà), e frullate il resto della zuppa con il frullatore a immersione. Rimettete nella crema i ceci tolti in precedenza e portate ad ebollizione. Buttate la pasta e cuocete per il tempo di cottura scritto sulla confezione. Servite bollente.

Crema di zucca ai gamberi e pomodorini

Autore: Clorinda

Ingredienti 
    * 200 g pasta tipo ditaloni rigati
    * 500 g zucca pulita e tagliata a dadini
    * 125 g gamberi
    * 100 g pomodorini
    * 30 g burro
    * 0,75 l latte
    * o,50 l brodo
    * 1 gambo di sedano
    * sale, pepe, prezzemolo, q.b.

Preparazione 
Mettere in una casseruola il sedano tagliato a pezzetti con la zucca, coprire con il latte e il brodo. Cuocere per 30 min finché la zucca sarà tenera, poi passare tutto nel mixer. Saltare in padella i gamberi con una noce di burro e unire i pomodorini a cubetti. Aggiustare di sale e pepe la crema, allungandola con un po' di brodo se è troppo densa e cuocervi la pasta. Servire unendo i gamberi e i pomodorini, cospargendo a piacere con prezzemolo tritato.

Note 
È una ricetta made in Barilla, ma quando meritano, meritano!!!

Zuppa di carote ed orzo perlato

Autore: senzasedie

Ingredienti 
    * 6 carote
    * 40 g burro
    * 1 cipolla
    * 2 gambi di sedano
    * 3 tazze di brodo
    * 3 tazze d'acqua
    * 50 g farina
    * 200 ml panna liquida
    * prezzemolo
    * noce moscata
    * sale e pepe

Preparazione 
Tagliare le carote a fettine sottili e tritare finemente la cipolla e tagliare a dadini il sedano. Sciogliere il burro in una pentola antiaderente, unire le carote, la cipolla ed il sedano, soffriggere il tutto a fuoco basso per circa 15 minuti. Bollire l'orzo perlato, in una differente pentola, per almeno 3/4 del suo tempo di cottura. Aggiungere il brodo e l'acqua al soffritto, mescolando bene e continuare la cottura per 45 minuti circa. Con un frullatore ad immersione, passare il brodo e le verdure poi rimettere sul fuoco il passato di verdure. Nel frattempo, sciogliere la farina in una scodella con la panna liquida. Condire il passato con sale, pepe e noce moscata in polvere, poi incorporare la farina e l'orzo perlato. Rigirare continuamente lasciando cuocere adagio per 20 minuti. Servire la zuppa spolverizzandola con un po' di prezzemolo tritato finemente.

Note 
Fate attenzione con la cottura dell'orzo, poiché dal momento che viene accorpata la farina alla zuppa, la cottura dell'orzo risulterà più difficile dato che il composto si addensa.

Riso al Fumo

 Autore: Tortella

Descrizione 
Piatto da gustare quando la temperatura è abbastanza fresca.

Ingredienti 
    * 300 g riso
    * 150 g spek
    * 150 g scamorza affummicata
    * q.b brodo di dado
    * q.b. olio d'oliva q.b.
    * 1 bicchiere vino bianco

Preparazione 
Preparare il brodo per mantecare il riso. Tagliare lo spek a pezzetti e la scamorza a dadini. Mettere in una casseruola un po' d'olio d'oliva e lo spek, fare rosolare per pochi minuti. Aggiungere il riso e il vino bianco e lasciare evaporare. Portare a cottura il riso aggiungendo il brodo. Prima che la cottura del riso sia ultimata, aggiungere la scamorza, spegnere il gas e mescolare energicamente fino a quando si è sciolta.

Risotto al radicchio

Autore: Nero d'Avola
 
Descrizione
Per una cenetta invernale.

Ingredienti 
    * 350 g riso Vialone Nano
    * 250 g radicchio rosso
    * 2 spicchi aglio
    * 1 litro brodo (possibilmente di carne)
    * 1/2 bicchiere vino rosso
    * 4 cucchiai olio extravergine d'oliva
    * 40 g formaggio grana
    * q.b. burro, sale, pepe

Preparazione 
Pulire il radicchio, lavarlo, asciugarlo e tagliarlo a pezzetti. Versare l’olio in un tegame, far soffriggere gli spicchi d’aglio sbucciati e schiacciati e, appena imbiondiscono, toglierli. Versare il radicchio nel tegame, salare, aggiungere qualche cucchiaio di acqua e lasciare che il radicchio appassisca, mescolando con un cucchiaio di legno. Aggiungere il riso, mescolare per qualche minuto, poi bagnarlo con il vino, farlo evaporare e, piano piano, iniziare ad unire un mestolo di brodo bollente alla volta, continuando a mescolare e portando così il riso a cottura. Quando il riso è pressoché cotto, aggiungere il formaggio grana e il burro, mescolare ed insaporire con una manciata di pepe.

Note
Il radicchio da utlilizzare sarebbe quello trevigiano, perchè dà al risotto quel sapore un pò particolare...un pò "amarognolo". Tuttavia a me è capitato un paio di volte che il radicchio fosse particolamente amaro ed il risotto, ovviamente, ne ha risentito.Per andare sul sicuro - il piatto viene ugualmente bene - può essere tranquillamente utilizzato il radicchio rosso (di cui non ricordo il nome) di forma allungata e sottile.

Riso al vino rosso

 Autore: Nero d'Avola

Ingredienti 
    * 350g riso
    * 2 bicchieri vino rosso corposo
    * 1 cipolla bianca
    * 1+1/2 litro brodo di carne
    * 4 cucchiai olio d'oliva
    * q.b. burro
    * q.b formaggio grana grattugiato
    * q.b sale e pepe

Preparazione 
Far rosolare la cipolla sbucciata e finemente tritata in alcuni cucchiai di olio e, non appena sarà diventata trasparente, versare il riso e mescolarlo per alcuni instanti nel condimento. Bagnare con il vino e lasciar evaporare. Salare e portare a cottura unendo il brodo caldo poco per volta e, ovviamente, continuando a mescolare. Spegnere il fuoco quando la cottura sarà al dente e condire il riso con una manciata di pepe (possibilmente fresco), grana e una noce di burro. Lasciar mantecare per qualche minuto prima di servire.

Note 
Ovviamente il segreto di questo risotto sta nel vino che si utilizza, perciò sconsiglio vivamente di adoperare qualsiasi suo surrogato e comunque mai mai mai mai mai mai far uso del vino nelle scatolette (anche se di Tetra Pack!). Il top è, ovviamente, l’Amarone …..(personalmente ho utilizzato anche del buon Bardolino: il riso viene ugualmente bene, ma il gusto è “un po’ meno deciso”).

Risotto al radicchio e provola affumicata

Autore: Tortella

Descrizione
Non è proprio leggero, ma molto gustoso

Ingredienti 
    * 300 g riso
    * 150 g radicchio rosso
    * 150 g provola affumicata
    * q.b. cipolla
    * q.b. brodo
    * q.b sale
    * q.b. lambrusco

Preparazione 
Preparare il brodo per la cottura del riso. Lavare il radicchio e tagliarlo a listarelle. Tritare la cipolla. Mettere il radicchio e la cipolla con un goccio d'olio, in una pentola adatta alla cottura del riso e lasciare cuocere a fuoco moderato per alcuni minuti. Quando il radicchio è cotto, aggiungere il riso e dopo averlo fatto tostare versare il lambrusco. Quando il vino è evaporato, portare a cottura il riso con il brodo. Nel frattempo tagliare la provola a dadini. Quando il riso è cotto, spegnere il gas e mantecare con la provola.

Fagottini di radicchio con salsiccia, scamorza e crema di borlotti

Autore: Tati

Ingredienti 
    * 2 radicchi di Chioggia
    * 300 g salsiccia
    * 1 cipolla
    * 1 piccola scamorza affumicata
    * mezzo bicchiere vino bianco
    * 2 scatole borlotti
    * Olio
    * Rosmarino, aglio, sale e pepe

Preparazione 
Far rosolare in una padella con mezza cipolla tritata e l’olio la salsiccia senza pelle e mezzo radicchio tagliato a julienne, sfumare con il vino, far ben asciugare e far raffreddare. Tagliare la scamorza a piccoli dadini e unirla alla salsiccia. Scottare in acqua bollente salata 2 foglie di radicchio per persona, tuffarle in acqua fredda e asciugarle. Farcire ogni foglia con un po’ di ripieno e richiudere a fagottino. Rosolare in un tegame aglio e cipolla con l’olio, aggiungere i borlotti e il rosmarino tritato. Coprire con del brodo, far insaporire per qualche minuto e frullare il tutto. Mettere i fagottini in forno a 200° per circa 6-7 minuti e servire con la crema di borlotti.

lunedì 27 dicembre 2010

[USA] Pancakes - Frittelle

Autore: magaolimpia

Descrizione
Questa è la ricetta delle tipiche frittelle americane. Vanno servite impilate l'una sull'altra e annegate nello sciroppo d'acero. Sono buone anche con marmellata o Nutella, ma con lo sciroppo d'acero sono davvero eccezionali! Se avete il misurino della quantità "cup" vi consiglio di seguire la ricetta in lingua originale, più accurata nelle quantità. NB: la quantità "cup" equivale circa ad un bicchiere (grande come quelli che danno con la Nutella)



Ingredienti 
    * 125 gr di farina
    * 1 cucchiaio di zucchero
    * 2 cucchiaini di lievito in polvere
    * 1 pizzico di sale
    * 1 uovo grande intero sbattuto
    * 220 ml di latte
    * 2 cucchiai di olio per friggere

Preparazione 
In una terrina unite insieme la farina, lo zucchero, il lievito e il sale. A parte sbattete insieme l'uovo con il latte e l'olio, aggiungendoli successivamente alla prima miscela sino a formare una pastella omogenea. Amalgamate bene il tutto, mantenendo tuttavia il composto leggermente granuloso (senza eliminare cioè eventuali grumi formatisi). Nel frattempo, in base alla grandezza desiderata, adagiare mezzo mescolo scarso (circa 30 ml) in una griglia o in una padella leggermente unta d'olio. Procedere alla cottura finché le frittelle non raggiungeranno un bel colore dorato intenso, avendo cura di voltarle non appena si siano rigonfiate e la superficie sia lievemente asciutta. Le dosi così ottenute daranno 8-10 pancake grandi o 36 pancakes piccoli (ø 2 cm ca.)


Ricetta originale:

    * 1 cup all-purpose flour
    * 1 tablespoon sugar
    * 2 teaspoons baking powder
    * 1/4 teaspoon salt
    * 1 beaten egg
    * 1 cup milk
    * 2 tablespoons cooking oil

In a mixing bowl stir together flour, sugar, baking powder and salt. In another mixing bowl combine egg, milk, and cooking oil. Add to flour mixture all at once. Stir mixture just till blended but still slightly lumpy. Pour about 1/4 cup batter onto a hot, lightly greased griddle or heavy skillet for each standard size pancakes or about 1 tablespoon batter for each dollar-size pancake. Cook till pancakes are golden brown, turning to cook second sides when pancakes have bubbly surface and slightly dry edges. Makes 8 to 10 standard-size or 36 dollar-size pancakes.

[GRECIA] Insalata Greca

Autore: Tortella

Descrizione 
Insalata semplice e molto fresca, da gustare nelle giornate calde.

Ingredienti 
    * q.b cetrioli
    * q.b. pomodori
    * q.b olive taggiasche
    * q.b. formaggio greco - feta
    * q.b. origano
    * q.b. olio
    * q.b. sale

Preparazione 
Tagliare i pomodori a pezzetti e metterli in una zuppiera con sale, olio e origano, lasciarli riposare per almeno 20 minuti in modo che rilascino l'acqua. A questo punto tagliare la feta a cubetti e i cetrioli a rondelle un po' spesse. Prendere un piatto di portata e bordarlo con i cetrioli. A questo punto scolare i pomodori e posarli al centro del piatto e condire il tutto con olio, sale e origano. Cospargere con olive taggiasche, o in alternativa olive nere e feta.

[MESSICO] Fajitas con pollo

Autore: magaolimpia

Ingredienti 
    * 3 cucchiai di olio d’oliva
    * 3 cucchiai di miele
    * 1 cucchiaio di aceto di vino rosso
    * 2 spicchi di aglio pestati
    * 2 cucchiaini di origano essiccato
    * 1-2 cucchiaini di peperoncino in scaglie
    * 4 petti di pollo
    * 2 peperoni rossi privati dei semi e tagliati a fette di 2,5cm di spessore
    * 8 tortillas di farina bianca o gialla riscaldate

Preparazione 
Mettete l’olio, il miele, l’aceto, l’aglio, l’origano, il peperoncino a scaglie, un pizzico di sale ed una macinata di pepe in una pirofila e mescolate bene il tutto. Tagliate i petti di pollo in strisce di 2,5cm di spessore, mettetele nella pirofila e mescolatele in modo che risultino ben coperte dalla marinatura.
Coprite con pellicola trasparente e tenete in frigo per 2-3 ore, mescolando di tanto in tanto il pollo nella marinata.
Fate scaldare una piastra, quindi togliete il pollo dalla marinata con un mestolo forato e mettetelo a cuocere sulla piastra a fuoco medio-alto per 3-4 min per lato. Trasferitelo su un piatto di portata riscaldato e tenetelo in caldo.
Fate cuocere sulla piastra i peperoni per 2 min per lato ed uniteli al pollo. Servite immediatamente tortillas calde farcite con la preparazione.

[USA] Brownie

Autore: Annaclaudia

Descrizione 
Il brownie, noto anche come Chocolate brownie o Boston brownie è una torta al cioccolato, tipico dessert della cucina statunitense, chiamato così per via del suo colore scuro (brown, marrone).
È una torta tagliata a piccoli quadrettini. I brownie possono essere ricoperti con della glassa e possono contenere delle scaglie di cioccolato o nocciole e possono essere aromatizzati a vari gusti, come ad esempio vaniglia o menta. Spesso vengono serviti con del latte caldo o del gelato e talvolta con della panna montata, specialmente nei ristoranti. Sono popolari anche come spuntino o come merenda, specialmente accompagnati da un caffè. (fonte:wikipedia)





Ingredienti 
    * 200 g di cioccolato fondente (stecca)
    * 270 g di zucchero
    * 150 g di burro
    * 4 uova
    * mezzo bacello di vaniglia
    * 100 g di farina
    * 70 g di maizena o frumina
    * 50 g di cacao amaro in polvere
    * granella di nocciola (tra i 70 ed i 100 g)

Preparazione 
Mentre faccio fondere a bagnomaria il cioccolato fondente ed il burro con il bacello di vaniglia ed il forno si riscalda a 180°:
1) Mischio farina, maizena/frumina, cacao in polvere e zucchero.
2) Passo tutto il composto al setaccio per farina una o due volte.
3) Metto un quarto del composto in una terrina grande, poi un uovo, impasto, poi il secondo quarto col secondo uovo e cosi' via finchè non ho finito le uova.
4) Dopo aver tolto il bacello di vaniglia aggiungo all' impasto il cioccolato fuso col burro.
5) Quando l' impasto è cremoso aggiungo la granella di nocciole, stendo in una teglia 30x22 ed inforno poer 30/35 minuti.
6) Una volta raffreddato il tutto rovescio la teglia e taglio i cubetti.

[YEMEN] Bint al-sahn - Torta al miele di Sana'a

Autore: Cristiana

Descrizione 
Bint al-sahn letteralmente significa "figlia del piatto", nel senso che la torta è come una "bella figlia" di cui "il piatto" (in italiano diremmo forse "la tavola") va fiero come un padre. Il riferimento al piatto potrebbe anche essere dovuto al fatto che si serve direttamente nella teglia.

Come si mangia
Si mangia calda, durante o a fine pasto. La torta è praticamente impossibile da tagliare: i commensali in Yemen si accovacciano intorno alla teglia, spezzano un pezzo di torta con la mano destra e lo intingono nel miele e nel burro.

Ingredienti 
    * 400 g di farina bianca
    * Lievito di birra
    * 4 o 5 cucchiai d'acqua tiepida
    * 1 cucchiaio di sale fino
    * 4 uova grandi ben sbattute
    * 45 grammi di burro chiarificato
    * Semi di papavero
    * Miele tiepido

Preparazione 
Preparare il lievito di birra in poca acqua secondo consuetudine. In un recipiente largo setacciare la farina e il sale, fare una fontanella nel centro, versare le uova sbattute e il preparato di lievito nel centro. Impastare con le dita fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico (aggiungere poca acqua tiepida se necessario). Impastare per 10 minuti, avvolgere l'impasto in uno strofinaccio pulito e lasciare riposare per circa 2 ore. Cospargersi le mani di farina, dividere l'impasto in 10 palline. Imburrare 2 teglie da forno larghe e basse. Stendere 10 dischi di pasta grandi come la teglia con il mattarello. Sistemare un disco nella teglia e imburrare. Sistemare un totale di 5 dischi in ciascuna teglia uno sopra l'altro, imburrando la parte superiore di ciascun disco, compreso l'ultimo. Cospargere di semi di papavero e lasciare riposare per 45 minuti. Scaldare il forno a 200°C e cuocere per 25-30 minuti fino a che la torta non s'indora. Togliere dal forno, cospargere immediatamente di burro ammorbidito e miele tiepido. Servire caldo.

Note
Con questi ingredienti si preparano due torte.
La ricetta tradizionale richiede il burro chiarificato. Il burro chiarificato si può ottenere anche in casa facendo fondere il burro lentamente, poi lasciandolo riposare fuori dal fuoco. Per effetto del raffreddamento, le parti liquide si depositano sul fondo ed affiorano le impurità. Al centro rimarrà il grasso purificato, da togliere con un mestolo dopo aver pulito la superficie dalle impurità. Il siero depositato rimasto sul fondo va eliminato. Il burro così ottenuto può essere conservato anche in frigorifero per molti giorni. Le caratteristiche del burro chiarificato fanno sì che esso non bruci in cottura, in quanto ha un punto di fumo altissimo. Inoltre, non vi è presenza di impurità, e questo concorre a rendere gli alimenti dorati e allo stesso tempo succosi, sempre se la cottura viene eseguita correttamente, cioè velocemente.

[USA] Cheese Cake


Autore: magaolimpia

Descrizione 
Il cheesecake è un tipico dolce americano, veramente molto gustoso e nutriente. Questa squisitezza è famosa in tutto il mondo e ultimamente sta ottenendo un grande successo anche qui in Italia.
Ne esistono varie versioni, con vari tipi di formaggi; alcune cotte al forno e altre raffredate solamente in frigorifero... questa è la mia preferita!

Ingredienti per la base
    * 3 cucchiaini di succo di limone
    * 1 cucchiaio di zucchero
    * 100 g di burro fuso
    * 200 g di biscotti (consigliati i Digestive)

Ingredienti per il ripieno
    * 400 g di formaggio Quarck (Philadelphia)
    * 160 g di zucchero
    * cucchiaino di essenza di vaniglia
    * 4 uova
    * 2 cucchiai di succo di limone

Preparazione 
Rivestite il fondo di uno stampo a cerniera da 20 cm ricoperta con carta forno. In un mixer riducete in polvere i biscotti poi amalgamateli con lo zucchero, il burro fuso e il succo di limone. Versateli sul fondo dello stampo, premete accuratamente e mettete in frigo per alcuni minuti.
Riscaldate il forno a 180°C. Con la frusta elettrica intanto, sbattete il formaggio finché non sarà spumoso, unite poi lo zucchero, l'essenza di vaniglia e il succo di limone e amalgamate. Incorporate le uova, una alla volta, sbattendo con cura dopo ogni aggiunta.
Rovesciate la crema stendetela sulla base e infornate per 45 minuti; rimuovete quindi dal forno e Ponete in frigo per almeno tre ore, finché non si sarà solidificato il tutto.

Note 
Alla fine potete coprire la torta con topping al cioccolato, al caramello o al caffè, oppure come ho fatto io con la marmellata di lamponi (l'aspro dei lamponi si combina particolarmente bene con la crema di formaggio) o di altra frutta...

Messicani in crosta

Autore: magaolimpia

Ingredienti 
    * 1 rotolo di pasta sfoglia
    * 4 fettine di vitello
    * 4 fette di speck
    * 4 fettine sottili di provola dolce
    * 1 cucchiaio origano
    * farina bianca
    * 1 limone
    * 1 pomodoro
    * olio
    * sale & pepe

Preparazione 
Battete leggermente le fettine di vitello e disponetele su un piano di lavoro. Spolverizzatele con l’origano e la scorza di limone grattugiata, ricoprite con le fette di speck, sovrapponete il formaggio e una fettina di pomodoro. Salate e pepate; arrotolate il tutto fermando con uno stuzzicadenti. Scaldate l’olio in una padella, unite i messicani leggermente infarinati e rosolate bene per alcuni minuti. Srotolate la pasta sfoglia e dividetela in 4 spicchi, su ognuno dei quali disporrete un involtino privato dello stuzzicadenti. Arrotate la pasta e sigillate bene i bordi con le dita. Infornate per 20 minuti a 200°. Servite a piacere con patate lessate o con insalata.

Bocconcini aromatici al limone e timo

Autore: SenzaSedie

Ingredienti 
    * 900 g bocconcini di vitello
    * 3 limoni
    * 100 g olive taggiasche
    * timo
    * 1/2 bicchiere olio extravergine d'oliva
    * sale
    * pepe

Preparazione 
Lavare i limoni ed asciugarli. Con lo sbuccia-patate tagliare grosse strisce di scorza da uno dei limoni, solo la parte gialla. Spremerli tutti e tre e filtrare il succo. Tagliare la carne in modo da avere "bocconcini" umanamente masticabili [scusa Chiara :) ], riunirli in una terrina, aggiungere un pizzico di sale grosso, pepe, le scorze ed il succo di limone. Aggiungere una spolverata di timo. Lasciare marinare per un'ora, rigirando la carne nella terrina di tanto in tanto, in modo da far aderire al succo anche la carne in superficie. Togliere la carne dalla marinata. Versare l'olio in un tegame, scaldarlo leggermente, unire i bocconcini di carne sgocciolati, farli dorare, girarli ed unire la marinata (anche le scorze), le olive e volendo altro timo. Cucinare a fuoco bassissimo per almeno 30 minuti. A fine cottura regolare di sale e pepe, aumentare la fiamma, far ridurre il fondo di cottura e servire.

Tagliata croccante in salsa di pomodorini

Autore: Alex

Ingredienti 
    * Bistecca di bovino (circa 500g per 4 persone) alta circa 3 cm
    * farina bianca
    * farina di mais (per impanatura)
    * 2 uova
    * pomodorini secchi
    * olio
    * sale
    * basilico
    * aglio
    * rucola

Preparazione della salsa
Ammorbidire i pomodorini secchi in acqua tiepida per circa 1 ora. Scaldare un cucchiaio d’olio in una padella con uno spicchio di aglio in camicia; saltare i pomodorini strizzati dall’acqua con basilico; salare. Frullare poi il tutto con l’aggiunta di olio a crudo.

Preparazione della bistecca
Eliminare il grasso dalla bistecca con un coltello. Quindi salarla, infarinarla, passarla nell’uovo e quindi passarla in abbondante farina di mais. Friggere per circa 2 minuti per parte. Una volta cotta eliminare l’olio eccedente con della carta assorbente. Tagliare a fette di circa 1cm. Servire le fette su un letto di rucola accompagnante da chenelle di salsa di pomodorini. Condire con olio a crudo e sale.

Polpette in verza

Autore: Alex

Ingredienti 
    * 100 g carne di bovino macinata
    * 50 g salsiccia di suino
    * 1 verza grande
    * 30 g grana
    * 30 g pan grattato
    * 1 spicchio d’aglio
    * mezza cipolla bianca
    * 1 uovo piccolo
    * prezzemolo
    * noce moscata
    * mollica di pane
    * latte
    * pomodori per il sugo

Preparazione 
Scegliere le foglie più belle della verza; lavarle, sbollentarle in abbondante acqua leggermente salata (dove è stato aggiunto anche un po’ di olio) per 2 minuti; prendere le foglie, stenderle su uno strofinaccio e farle sgocciolare e raffreddare. Unire ed amalgamare la carne macinata, la salciccia spellata e sminuzzata, il prezzemolo, l’aglio tritato, il grana, un pizzico di noce moscata, il pan grattato, l’uovo e la mollica di pane imbevuta di latte e ben strizzata; salare (è possibile utilizzare l’impastatore). Tritare la cipolla e soffriggerla in un tegame con olio extra vergine di oliva; tagliare i pomodori ed aggiungerli nel tegame (al limite utilizzare i filetti pronti); salare; Eliminare la costola centrale delle verze; dal composto preparato ricavare delle polpette di 3-4 cm. Avvolgere ogni polpetta in una foglia di verza; legare gli involtini con refe da cucina o fissarli con uno stecchino; Aggiungere gli involtini nella padella con il pomodoro; cuocere a fuoco vivace per circa 10 minuti, girandoli una volta a metà cottura;

Manzo alla Stroganov

Autore: magaolimpia

Ingredienti
    * 300 g filetto di manzo tagliato a striscioline
    * qualche champignon
    * 400 g pelati a pezzetti
    * 1 cipolla
    * 1 mestolo brodo (anche di dado)
    * 1 cucchiaio senape
    * succo di mezzo limone
    * 250 ml panna
    * vino bianco





 
Preparazione 
Infarinare le striscioline di carne e passarle in padella con olio o burro per qualche minuto, senza cuocerle completamente. Metterle in un piatto e nella stessa padella dove c'è il sughetto della carne aggiungere poco olio o burro e metterci la cipolla tritata. Rosolare e sfumare con il vino bianco, aggiungere gli champignon e cuocere a fuoco vivace per qualche minuto. Aggiungere la passata di pomodoro e fare restringere un po'. Mescolare il cucchiaio di senape e il succo di limone con il brodo, aggiungerlo in padella e fare nuovamente restringere il tutto. Alla fine mettere la panna e la carne e fare cuocere per 5 minuti. Servire molto caldo.

Filetto al pepe verde (II)

Autore: mammasimo

Descrizione 
È semplice e veloce da preparare. Non è un piatto da preparare spesso, in quanto moooooolto sostanzioso.

Ingredienti 
    * 4 cucchiai brandy o cognac
    * 1 scatolina panna
    * 1 grossa noce burro
    * 2 cucchiai pepe verde in grani in salamoia
    * q.b. sale
    * 4 fette da 150/200 gr filetto di manzo

Preparazione 
Schiacciate con il pestacarne un cucchiaio di grani di pepe verde sgocciolati dalla salamoia e fateli aderire premendoli sulla superficie delle 4 fette di filetto. Sciogliete una noce di burro in una padella, e fate scottare i filetti a fuoco allegro due minuti per lato, dopodiché toglieteli e conservateli al caldo. Aggiungere al sughetto il brandy (farlo evaporare), unite poi la panna fresca, il resto del pepe verde, il sale e fate addensare leggermente il tutto a fuoco moderato. Ponete di nuovo i filetti qualche secondo in padella a insaporire con il sughetto, poi disponeteli su piatti da portata scaldati, servendoli ben caldi e cosparsi della salsa di cottura.

Note 
Se preferite sentire l’aroma del pepe verde ma non il suo gusto piccante, evitate di pestare i grani col pestacarne, ma limitatevi ad aggiungerli interi alla preparazione.

Filetto al pepe verde (I)

Autore: magaolimpia

Ingredienti 
    * 4 filetti da 180 g l’uno
    * 100 g pepe verde
    * mezzo bicchiere brandy
    * 1 cucchiaio farina
    * 1 pizzico sale
    * 1 bicchiere panna
    * 1 cucchiaio brodo

Preparazione 

Riscaldare il tegame con un po’ di brodo, infarinare e cuocere a pentola calda. Aggiungere sale, pepe, brandy e per ultimo la panna.

Roast beef in crosta di sale

Autore: magaolimpia

Descrizione 
Questa ricetta permette di cucinare il manzo in modo leggero ma gustoso, gli amanti della carne l'adoreranno di sicuro.

Ingredienti 
    * 1 Kg di roast beef
    * 2 Kg di sale grosso

Preparazione 
Preriscaldate il forno a circa 200°C. Utilizzate una teglia o una pirofila dai bordi alti, non troppo grande; copritene il fondo con uno strato di sale di circa 2 cm (è necessario utilizzare il sale grosso, il sale renderebbe il roast beef salatissimo e immangiabile). Appoggiate la carne nella teglia e ricopritela uniformemente con tutto il sale necessario per avere uno strato di almeno 2-3 cm per parte. Infornatela e fatela cuocere all’incirca 40-45 minuti (per un ogni mezzo chilo di carne ci vogliono circa 20 minuti di cottura, se lo desiderate non al sangue ma più cotto dovete prolungare i tempi di cottura); Togliete la carne dal forno e lasciatela raffreddare nella crosta di sale per 20 minuti, dopodiché rompete la crosta ed affettate l’arrosto.

Stufato alla milanese

Autore: Senzasedie

Descrizione 
Semplice da preparare, eccellente riuscita.

Ingredienti 
    * 800g reale di manzo
    * 200g salsiccia
    * 1 cavolo verza
    * 2 rametti di rosmarino
    * 2 spicchi d'aglio
    * 1 bicchiere di vino bianco
    * 6 cucchiai di olio extra vergine d'oliva
    * 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
    * sale
    * pepe

Preparazione 
Eliminare le foglie esterne della verza, tagliare le altre a striscioline e lavarle. Legare i rametti di rosmarino con spago da cucina, farli rosolare con gli spicchi di aglio e l'olio in una pentola abbastanza larga, unire la verza e fare insaporire. Aggiungere il reale tagliato a pezzetti, farlo dorare, bagnare con il vino bianco, salare, pepare e unire il concentrato di pomodoro. Coprire con il coperchio e lasciare stufare a fuoco basso per almeno 50 minuti. Mescolare ogni tanto e, se necessario, unire durante la cottura qualche cucchiaio di acqua calda. Tagliare a pezzi la salsiccia, rosolarla con un goccio d'olio in una padella antiadarente, sgocciolarla ed unirla alla verza e carne. Proseguire la cottura per altri 10 minuti. Servire caldo.

Cordon bleu alle verdure

Autore: magaolimpia

Ingredienti 
    * cipolla
    * zucchina
    * carota
    * patata
    * pangrattato
    * peperone
    * fettine di pollo
    * olio
    * vino bianco
    * sale e pepe

Preparazione 
Lessare bene la patata e frullare con le altre verdure, tagliate e pezzi e cotte con un po’ di olio e acqua. Aggiungere alla crema con un po’ di pangrattato. Sbollentare il peperone e tagliare a listarelle. Passare le fettine nel pangrattato, salare, pepare, spalmare sul pollo un po’ di crema e una listarella o due di peperone. Ripiegare in due e mettere nella teglia da forno con un po’ di vino bianco e di olio.

Faraona saporita

Autore: magaolimpia

Ingredienti 
    * una faraona già pulita e fatta a pezzi
    * 200 g carote
    * 200 g sedano
    * 200 g cipolla
    * salvie & rosmarino
    * vino bianco
    * olio
    * paprika
    * sale

Preparazione 
Mettete un po' d'olio in una teglia da forno, quando è caldo aggiungete la faraona a pezzi e fatela brevemente rosolare sui due lati, salando e mettendo un po' di paprika. Fate un trito con le verdure, la salvia e il rosmarino, mettetelo sopra la faraona e infornate. Dopo un quarto d'ora rigirate i pezzi di faraona, aggiungete un altro po' di sale e paprika sulle verdure e rimettete in forno. Dopo un altro quarto d'ora aggiungete un po' di vino bianco e fate cuocere fino a quando la faraona sarà ben dorata e vi sembrerà ben cotta, rigirandola di tanto in tanto se necessario.

Pollo alla contadina

Autore: magaolimpia

Descrizione
Ricetta buona e leggera per cucinare il pollo in modo insolito.

Ingredienti 
    * pollo a fettine
    * carciofi
    * carote, sedano e cipolla
    * polpa di pomodoro
    * sale
    * origano
    * olio
    * vino bianco

Preparazione 
Mettere in una padella capiente un filo d'olio e quando è caldo aggiungete un trito di carote, sedano e cipolla; adagiate il pollo sopra le verdure e salate. Dopo circa un minuto girate il pollo e sfumate con un goccino di vino bianco; dopo un altro minuto aggiungete la polpa di pomodoro. A parte lessate i carciofi (vanno bene anche quelli surgelati), quando la carne è quasi cotta aggiungeteli in padella. Quando il pollo è cotto mettete il tutto su una pirofila, spolverizzate con l'origano e servite in tavola.

Pollo con speck e funghi

Autore: Tortella

Descrizione 
Molto gustoso e saporito!

Ingredienti 
    * 1 petto di pollo intero
    * 200 g. di speck
    * q.b. funghi surgelati con porcini
    * q.b. olio d'oliva
    * q.b. sale
    * q.b. pepe
    * q.b. peperoncino
    * q.b. vino bianco

Preparazione 
Tagliare lo speck a listarelle sottili e i funghi a pezzetti. Riporli in una pentola con olio, sale e un po' di peperoncino e lasciarli cuocere per dieci minuti aggiungendo un po' d'acqua se necessario. Tagliare il petto di pollo a pezzetti e metterlo in un'altra pentola con un filo d'olio, versare un goccio di vino bianco e lasciare sfumare, poi aggiungere sale e pepe, chiudere il coperchio e lasciare cuocere. Quando il pollo è cotto unirvi lo speck e i funghi e farli passare a fuoco basso per alcuni minuti in modo che il pollo si insaporisca bene.

Insalata di pollo, cetrioli e pesche

Autore: Senzasedie

Ingredienti 
    * 1 cetriolo
    * 3 pesche
    * 2 petti di pollo
    * 1/2 cipolla rossa
    * 2 manciate di rucola
    * 1 indivia rossa
    * 1 cucchiaio d'olio d'oliva
    * sale e pepe
   
Ingredienti  per la salsa
    * 2 cucchiai di aceto balsamico
    * 5 cucchiai di olio di arachidi
    * sale e pepe

Preparazione 
Preparare la salsa mescolando tutti gli ingredienti. Tagliare il pollo a cubetti e farlo cuocere in padella, con un filo d'olio d'oliva, per 10 minuti, mescolando. Salare, pepare e lasciare raffreddare su un piatto. Pelare e tritare finemente la cipolla. Tagliare a lamelle sottili il cetriolo sbucciato. Sbucciare le pesche e tagliare a spicchi non troppo grandi. Lavare ed asciugare la rucola. Tritare l'indivia. Versare tutti gli ingredienti in una terrina, aggiungere il pollo e la salsa, mescolare e servire.

Coniglio con le olive

 Autore: magaolimpia

Ingredienti 
    * un coniglio
    * una cipolla
    * olio q.b.
    * sale
    * odori
    * salsa di pomodoro
    * olive nere
    * olive verdi
    * circa 1 l vino bianco

Preparazione 
Tagliare a pezzi il coniglio e farlo passare sul fuoco senza niente per togliere il selvatico. Fare rosolare la cipolla con l'olio poi aggiungere il coniglio, gli odori e salare. Quando il coniglio è rosolato, unire la conserva di pomodoro, le olive nere e verdi e coprire completamente di vino bianco. Lasciare cuocere molto lentamente.

Arrosto con le prugne

Autore: Tortella

Descrizione
Arrosto delicato che si sposa molto bene con il puré di patate. Consiglio di farlo anche la sera prima, se lo servite a pranzo, o nel pomeriggio per la cena.

Ingredienti 
    * 8 hg Lonza di suino
    * 2 carote
    * 1 cipolla di Tropea
    * 10 prugne secche snocciolate
    * 1 dado
    * q.b. pepe
    * q.b. sale
    * q.b. olio d'oliva
    * q.b. vino bianco

Preparazione 
Tagliate la cipolla e le carote a rondelle. Prendete la lonza e fate almeno tre o quattro buchi in cui inserite 1 prugna per ogni buco. A questo punto prendete una pentola, meglio se antiaderente e mettete un goccio d'olio d'oliva. Cospargete di pepe un lato della lonza e posatelo nella pentola appena vedete che l'olio è caldo, mentre si cuoce questo lato della carne, cospargete di pepe quello rimasto in superficie e poi girate la lonza. E' meglio fare rosolare per qualche istante tutti i lati della lonza. Appena avete terminato questa operazione, versate un po' di vino bianco e lasciate evaporare. A questo punto mettete la cipolla, le carote, un dado e le prugne rimaste, chiudete la pentola con un coperchio e lasciate cuocere per circa 40/50 minuti, a metà cottura girate la carne. Quando è cotto, lasciatelo raffreddare e poi tagliatelo a fette. Prima di servirlo scaldatelo aggiungendo il sale, in questo modo si potrà eventualmente terminare la cottura. Il sale è bene metterlo in questa fase così la carne rimane più tenera.

Calamaretti alla napoletana

Autore: Clorinda

Descrizione 
Questa zuppa riesce bene anche con i calamari grossi tagliati ad anelli.

Ingredienti 
    * 1 kg calamaretti puliti
    * 400 gr pomodori pelati
    * 1 cucchiaio prezzemolo tritato
    * 1 spicchio d'aglio
    * 1 cucchiaio pinoli
    * 1 cucchiaio olive nere snocciolate
    * 2 cucchiai olio d'oliva
    * 1 cucchiaio uva passa
    * 8 fette di pane casereccio
    * q. b. sale, pepe

Preparazione 
Mettere a bagno l'uva passa per 10 min. in acqua. Far colorire l'aglio nella casseruola, levarlo se non piace, aggiungere i pomodori tagliati a listarelle. Mescolare bene e condire con sale, pepe e il prezzemolo tritato. Dopo qualche minuto di cottura aggiungere i calamaretti, le olive, i pinoli e l'uvetta. Cuocere a fuoco basso e a recipiente coperto per circa un'ora. Versare nei piatti sopra le fette di pane abbrustolito.

Raccattatuille

Autore: Zucca

Descrizione
Raccattatuille è la mia versione RACCATTATUTTO della Ratatouille, il mix di verdure cotte che i francesi spacciano cucina raffinata, solo perché nativa di Nizza e con verdure cotte separatamente e poi mescolate: in realtà ho scoperto che si tratta soltanto di un sistema pratico per liberarsi della verdura in marcescenza nel frigo. Mia mamma in effetti è stata pioniera di questo modo di liberarsi delle verdure e adesso vi spiego come.

Ingredienti
    * pomodorini
    * patate
    * zucchine
    * cipolle
    * carote
    * olive (se possibile nere)
    * cavolfiore
    * ceci in scatola (meglio i Bonduelle)
    * acciughina
    * aglio, olio e aromi
    * dado
    * varie ed eventuali

Preparazione 

In una padella larga e un po' alta (va benissimo anche un wok) mettere a scaldare olio, aglio, cipolle tagliate al listarelle e far sciogliere un dado intero. Appena l'aglio indora toglierlo e metterlo da parte. Cominciate a buttare le verdure precedentemente lavate e tagliate a listarelle non troppo sottili (la verdura deve rimanere soda anche dopo la cottura, non andare in poltiglia) dalle più dure, come le carote, il finocchio, il cavolfiore, alle più tenere e facili da cuocere, come il pomodoro. Far saltare il tutto a fuoco vivo fin quando la carota (che è il vostro misuratore di cottura) è cotta ma soda, quasi croccante. A questo punto aggiungete un'acciughina sciolta in un po' di olio di oliva, un manciata di olive (possibilmente nere) e i ceci (quelli della Bonduelle già cotti sono buonissimi!!) e l'aglio che avete rimosso all'inizio. Fate saltare il tutto a fuoco alto per un altro paio di minuti, poi servite.

Note 
Le quantità variano a seconda dei propri gusti e di quello che avete nel frigo a disposizione!!! Attenzione alla cottura delle zucchine, che sono più bastarde dei pomodori, perché fanno un sacco di acqua, quindi mettetele quasi alla fine, così le fregate. Meno acqua di fondo c'è più sono buone.
Come la Ratatouille originale, è un ottimo contorno per cous cous, carni alla brace, formaggi etc.

Insalata di verdure

Autore: Zucca

Descrizione 
Ottima soluzione da servire sia calda che fredda per buffet o cene serie, molto meglio della solita verdura alla griglia, che è buona solo calda!!

Ingredienti 
    * 2 zucchine non troppo grosse
    * 2 peperoni gialli
    * 2 o3 carote
    * 2 cipolle di tropea
    * 1 cavolfiore
    * qb aglio
    * 2 dadi
    * mazzetto di prezzemolo
    * aromi (origano, timo, etc)

Preparazione 
Tagliare le verdure alla julienne, avendo cura di tenerle piuttosto spesse, non sottili, tipo bastoncini. Le verdure in questo caso si fanno saltare separatamente, quindi adesso spiego la procedura per una verdura, da seguire poi per le altre. In una padella larga e antiaderente mettere un filo d'olio, lo spicchio d'aglio e metà dado; far sciogliere il dado e togliere l'aglio. A questo punto buttare un tipo di verdura (es: le carote), aggiungere un po' di aromi e far saltare fino a che si ammorbidiscono appena e rimangono ben sode. Togliere dal fuoco e disporle in una ciotola. Stessa procedura per le altre verdure, tenendole sempre piuttosto croccanti. Alla fine unire tutte le verdure in una ciotola capiente, aggiustare di sale, aggiungere prezzemolo fresco e servire.

Insalata aromatica

Autore: Zucca

Descrizione
A me il radicchio rosso piace in modo spropositato: una mia amica, Graziana, ci ha preparato questa insalata buonissima una sera a cena e non ho fatto la scarpetta perchè c'era gente e non stava bene, ma ci voleva!!! PENSO che si prepari così (ma sarà soggetta a correzioni)

Ingredienti 
    * 1 cipolla di tropea un po' grossa
    * qb radicchio rosso trevigiano
    * qb aceto balsamico (buono)
    * qb noci sgusciate e tagliate grossolanamente
    * qb uvetta passa
    * qb sale, olio e pepe

Preparazione
 
Far saltare la cipolla tagliata a filetti sottili con un filo di olio e qualche cucchiaiata di aceto balsamico; aggiungere l'uvetta, precedentemente ammollata, le noci, aggiustare di sale. Far saltare tutto a fuoco vivo fino a che l'uvetta quasi si squaglia. Togliere dal fuoco e lasciare intiepidire a temperatura ambiente. Tagliare a striscioline il radicchio e condire.

Insalata all'arancia

Autore: Senzasedie

Ingredienti 
    * 300g lattuga
    * 2 finocchi
    * 1 arancia (non trattata)
    * 100g olive nere snocciolate
    * olio extra vergine
    * limone
    * sale
    * pepe

Preparazione 
Lavare la lattuga i finocchi e l'arancia. Ridurre la lattuga a listarelle, eliminare le foglie esterne più dure dei finocchi e tagliare i cuori a fettine sottili. Tagliare l'arancia a fettine, eliminando gli eventuali semi. Tagliare a rondelle le olive. Disporre su un piatto da portata (o in 4 piatti singoli) le fette d'arancia, aggiungere la lattuga, i finocchi, le olive e condire con olio, limone, sale e pepe.

Finti spaghetti piccanti

Autore: Senzasedie

Ingredienti
    * 500g patate
    * 500g zucca già pulita
    * 1 peperoncino piccante
    * 2 spicchi d'aglio
    * prezzemolo tritato
    * olio extra vergine d'oliva
    * sale
    * pepe

Preparazione 
Sbucciare le patate, lavarle e tagliarle a listarelle il più lunghe possibile: potete usare l'accessorio del robot da cucina, oppure affettarle sottili, quindi tagliare le fette per il lungo. Tagliare la zucca nello stesso modo. Sbucciare l'aglio ed affettarlo; tagliare a fettine anche il peperoncino e privarlo dei semi. Scaldare 6 cucchiai d'olio in una padella insieme all'aglio ed al peperoncino, spegnere il fuoco appena inizia a sfrigolare. Sbollentare per un minuto la patata e la zucca in acqua bollente salata, scolarle e rovesciarle nella padella con il condimento. Saltare a fuoco vivo per una decina di minuti, salare, pepare ed insaporire con il prezzemolo.

Cavolfiore alla Russa

 Autore: cook&chic

Descrizione
Un contorno gustosissimo, tanto semplice quanto sorprendente e, soprattutto, non puzzolente!

Ingredienti 
    * 1 cavolfiore
    * 80 g burro
    * 2 cucchiai pane grattugiato
    * 1 presa sale
    * 1 macinata pepe nero
    * q.b. acqua

Preparazione 
Monda il cavolo dalle foglie verdi e, lasciandolo intero, ponilo in una pentola che lo contenga di misura. Salalo leggermente e fallo cuocere coperto in due dita d’acqua per 13 minuti, deve rimanere croccante. In un tegamino a parte fai sciogliere il burro e quando è ancora sul fuoco aggiungi il pane e un po’ di sale. Quando il tutto si gonfia significa che è pronto: versalo sul cavolfiore cotto e metti in forno a gratinare per qualche minuto. Si serve caldo con una macinatina di pepe e affettato come un panettone.

Note 
La breve cottura permette di evitare di inondare cucina e casa del classico odore poco gradevole del cavolo, consentendo anche di mantenere tutte le splendide qualità nutritive di questo nobile e ingiustamente bistrattato ortaggio.

Carote con insalata belga

Autore: Senzasedie

Ingredienti 
    * 800g carote
    * 1 cespo insalata belga
    * 2 fette ananas fresco
    * olio d'oliva
    * succo di limone
    * sale
    * pepe

Preparazione 
Raschiare, lavare e tagliare a fettine sottili come petali le carote. Condirle con olio, succo di limone, sale e pepe. Unire l'ananas a dadini. Sfogliare l'insalata belga, sistemare le foglie a cerchi concentrici e riempirli con le carote.

Peperonata

Autore: senzasedie 

Ingredienti 
    * 4 peperoni rossi o gialli
    * 6 grossi pomodori
    * 1 cipolla
    * 2 spicchi d'aglio
    * 2 foglie d'alloro
    * basilico
    * olio
    * sale

Preparazione 
Togliere i semi dai peperoni e tagliarli a listarelle; pulire e tagliare a pezzetti i pomodori. In una teglia antiaderente piuttosto larga ammorbidire la cipolla tagliata a fettine e l'aglio schiacciato, lasciando cuocere in un po' d'olio e mescolando spesso. Aggiungere l'alloro ed i peperoni. Cuocere a tegame scoperto per 15 minuti circa. Aggiungere anche i pomodori e del sale. Lasciare cuocere a fuoco basso finché la peperonata risulti piuttosto densa. Al momento di servire, calda o fredda, arricchire con un po' di basilico fresco.

Melanzane al forno

Autore: senzasedie  

Ingredienti 
    * 5 grosse melanzane
    * 400 g mozzarella
    * 600 g pomodori pelati
    * 1 cipolla
    * 3 spicchi d'aglio
    * 1/2 bicchiere di vino bianco secco
    * 150 g parmigiano grattugiato
    * olio
    * sale

Preparazione 
Affettare sottilmente le cipolle e farle dorare in poco olio. Versarci quindi il vino e lasciare evaporare un po' prima di aggiungere i pomodori pelati. Continuare la cottura sino ad addensare il sugo. Nel frattempo affettare le melanzane (circa mezzo cm di spessore), salarle e lasciarle spurgare per 1 ora e mezza circa. Portare dell'acqua ad ebollizione e tuffarci le melanzane per pochi minuti. Scolarle e disporle in una teglia da forno precedentemente foderata di carta da forno. Fare degli strati alternando la mozzarella tagliata a pezzetti con il sugo di pomodoro e con il parmigiano. Infornare in forno caldo per circa 30 minuti mantenendo una temperatura di 200°C a lasciare infine riposare 15 minuti a fuoco spento prima di servire.

lunedì 13 dicembre 2010

Torta ai porri

Autore: Nero d'Avola

Ingredienti 
    * 300 g porri
    * 2 cucchiai farina bianca
    * q.b. latte freddo
    * q.b olio d'oliva
    * 1 rotolo pasta sfoglia

Preparazione 
Tagliare a fettine sottili i porri e farli saltare nell'olio caldo. Unire la farina, mescolare, versare il latte freddo e continuare a mescolare. Quando il composto sarà abbastanza compatto, versarlo e chiuderlo nella pasta sfoglia (precedentemente bucherellata e disposta su di una pirofila rivestita con carta da forno) ed infornare a forno già caldo a 180° per 40 minuti. Aggiunte facoltative: formaggio (taleggio, scamorza) e/o prosciutto cotto/pancetta a dadini . PS: Il peso dei porri è da intendere ancora da pulire.

Note
Data la presenza dei porri, non si presta molto per una cenetta tête à tête, a meno che non sia mangiata da entrambi i commensali.

Torta salata alle melanzane

 Autore: cook&chic

Ingredienti
    * 200 g melanzane
    * 80 g parmigiano
    * 80 g robiola
    * 1 scalogno
    * 1 uovo intero
    * 1 pasta sfoglia pronta stesa
    * sale fino
    * pepe nero
    * olio di oliva
    * noce moscata

Preparazione 
Sminuzza lo scalogno e fallo soffriggere nell’olio, aggiungi acqua per terminare la cottura. Sarà ben cotto quando diventerà trasparente. Aggiungi la melanzana che avrai ridotto a dadini, una presa di sale e una grattata di pepe. Cuoci per 15 minuti a fuoco moderato. Fai raffreddare. In una terrina a parte unisci i formaggi, l’uovo, una presa di sale e una grattata di noce moscata, amalgama e aggiungi la melanzana. Stendi la pasta sfoglia in una tortiera e punzecchiane il fondo con i rebbi della forchetta. Stendi l’impasto e inforna senza ventilazione a 200° per 15’-20’ circa.

Note 
È un piatto unico ottimo da abbinare a formaggi o salumi, delizioso anche freddo come aperitivo.

Torta di zucchine

Autore: Tortella

Ingredienti 
    * gr. 500 Zucchine
    * gr. 200 Prosciutto 1 fetta
    * gr. 200 Lerdammer
    * 1 Uovo
    * q.b Sale
    * q.b. Pepe
    * 1 Dado
    * 1 Rotolo di pasta sfoglia
    * q.b. Olio d'oliva

Preparazione 
Pelare le zucchine e tagliarle a rondelle abbastanza sottili. Metterle in una padella con un goccio d'olio d'oliva, fatele saltare qualche minuto, poi aggiungere sale, pepe e un dado per brodo per insaporire. Lasciare cuocere per circa 20 minuti, se necessario aggiungere un po' d'acqua. Tagliare il prosciutto cotto e il formaggio a dadini. Stendere la pasta sfoglia in una teglia da forno. In una terrina sbattere l'uovo con sale e pepe, aggiungere il prosciutto, il formaggio e le zucchine, versare il tutto sulla pasta sfoglia e ripiegarne i bordi. Mettere in forno già caldo a 180° per circa 40 minuti. Per le dosi io ho fatto un po' a occhio.

Torta di radicchio

Autore: tortella
Descrizione
Torta salata molto gustosa e saporita.

Ingredienti 
    * 1 rotolo pasta brisée o sfoglia
    * 2 cespi radicchio rosso
    * 1 confezione philadelphia
    * 3/4 cucchiai salsiccia / pesto per risotto
    * q.b. sale
    * q.b pepe
    * q.b. olio

Preparazione 
Lavare e tagliare il radicchio. Mettere un po' d'olio in una padella con un po' di sale, pepe, radicchio e fare cuocere per una decina di minuti. Quando il radicchio è cotto, metterlo in una pirofila e aggiungere il philadelphia, la salsiccia cruda e mescolare il tutto. Mettere in una teglia da forno la pasta sfoglia o la pasta brisée, versavi il radicchio, chiudere i bordi e mettere in forno già caldo a 180°. Sfornare quando la pasta sarà dorata.

Note 
Per le dosi degli ingrdienti vado un po' a occhio.

Focaccia al rosmarino

Autore: utopiafolle

Ingredienti
    * 350 gr farina 00
    * 1 patata lessata e schiacciata
    * 1/2 cucchiaino zucchero
    * 15 gr lievito di birra
    * 1 rametto di rosmarino fresco
    * qb sale grosso
    * 50 gr burro
    * qb olio extra vergine d'oliva

Preparazione 
Sciogliete il lievito in 100 ml di acqua tiepida ed aggiungete lo zucchero. Mettete la farina a fontana su una spianatoia, al centro la patata schiacciata, il burro fuso, 2 cucchiai d'olio, il lievito sciolto ed un pizzico di sale fino. Impastare il tutto fino ad ottenere un composto elastico, coprite con un canovaccio e lasciate lievitare in un posto tiepido per 1 ora. Ungete una teglia e stendete la pasta con le mani (unte d'olio). Spezzettate gli aghi di rosmarino, cospargete con il sale grosso e lasciate lievitare ancora per 1 ora. Ultimate con un filo d'olio ed informate a 200° per 40 minuti. Buonissssssima!

giovedì 9 dicembre 2010

Pane fatto in casa

Autore: mamma simo
Ingredienti 
  • 300 g. acqua gasata temperatura ambiente
  • 1 cubetto lievito
  • 1 cucchiaino di zucchero semolato
  • 1 cucchiaino di sale fino abbondante
  • 550/600 g. farina manitoba 00
  • 25/30 g. olio oliva

Preparazione 
Fare sciogliere il cubetto di lievito di birra nell'acqua gasata insieme allo zucchero e al sale. Aggiungere l'olio. Aggiungere la farina e impastare sino a quando l'impasto non risulta elastico e non si attacca più alle mani. Lasciare lievitare 30 minuti coprendo con uno straccio umido il tutto. dare forma all'impasto e infornare a forno freddo. Mettere la temperatura al max (no ventilato) 220° e quando il forno arriva a temperatura abbassare sino a 140/150°. Quando la crosta del pane è dorata, vuol dire che è pronto. Buon appetito!

Uno zabajone buono buono

Autore: Zucca

Descrizione
Non c'è niente da fare: per fare uno zabajone buono servono solo le uova buone (e lì auguratevi di avere come me una nonna acquisita che ve le rifornisce ogni settimana...) e olio di gomito per mescolare. Il trucco è tutto nel procedimento di cottura, rigorosamente a bagnomaria.

Ingredienti 
  •  1 tuorlo d'uovo
  •  1 cucchiaio zucchero
  •  mezzo guscio d'uovo marsala secco

Preparazione 
Procuratevi due pentole: una capiente e alta per farci stare l'acqua per il bagnomaria e che contenga un'altra pentola, più larga che alta per lavorarvi la crema. È ottimale la postazione del fornello nelle vicinanze del lavello!!! oppure se proprio non potete usate una pentola (un'altra!?!?!!?!) bassa e larga con acqua fredda.
Mescolare il tutto con la frusta perchè la crema si deve montare bene e deve essere spumosa e leggera. Mettete la crema a cuocere a bagnomaria a fuoco medio (meglio se l'acqua è già calda ma non bollente quando immergete la teglia dello zabajone), e cominciate a mescolare costantemente con la frusta. La crema comincerà ad addensarsi dopo circa 15/20 minuti (l'epicondilite val bene uno zabajone da paura: io me la passo via leggendo mentre mescolo): a questo punto, quando sentite appena un po' di resistenza alla frusta togliete dal fuoco (senza spegnerlo) e immergete la teglia nell'acqua fredda. Questo aiuta a rallentare la cottura dell'uovo e lo zabajone non "impazzisce" (cioè non fa i grumi: il rischio è quello di mangiare una frittata allo zucchero). Rimettete la pentola sul fuoco e di nuovo riprendete a mescolare e ogni tanto riportate la pentola in acqua fredda. Di solito, lo zabajone è pronto in 40 minuti di mescolamento e decidete voi la densità. Una sola raccomandazione: più lo volete denso, più spesso va raffreddata la cottura!!
VARIANTE "GIOTTA" DELLA ZIA: montare a neve gli albumi rimasti con un pizzico di sale: quando lo zabajone si è raffreddato, incorporare gli albumi e servire in coppette singole guarnite di biscottini al cioccolato o scaglie di mandorle e cioccolato.

Note 
Moltiplicate gli ingredienti per il numero delle persone (es: per 4 persone: 4 tuorli, 4 cucchiai di zucchero, 4 mezzi gusci di marsala)

Torta all'ananas

Autore: Clorinda

Ingredienti 
  • 1 pacchetto savoiardi
  • 1 scatola ananas sciroppati
  • 2 uova
  • 100 g burro
  • 100 g zucchero
  • 250 g panna montata zuccherata
  • poco marsala

Preparazione 
Tagliare in 4 o 5 pezzi i savoiardi e irrorarli con un paio di cucchiai di marsala. A parte formare una crema con i tuorli d'uovo, il burro e lo zucchero. Mescolare la crema ai savoiardi e unire l'ananas tagliato a pezzetti senza succo. Mescolare il tutto aggiungendo una piccola parte di panna montata. Sistemare in una zuppiera e ricoprire con la panna montata rimasta. A piacere spolverare con cioccolata fondente tritata. Tenere in frigo prima di servire.

Dessert di cachi

Autore: cesare

Descrizione 
Una ricetta facile facile, ma di buon effetto

Ingredienti 
  • polpa di 3-4 cachi
  • 4 cucchiaini di marmellata (albicocche o ciliege o ...)
  • 4 amaretti
  • un bicchierino scarso di rum

Preparazione 
La polpa dei cachi deve essere messa in frigorifero, magari nel freezer e deve essere quasi ghiacciata. Distribuire la polpa dei cachi in quattro ciotole da macedonia. A parte scaldare la marmellata, anche nel microonde (basta meno di 1 minuto) e quindi aggiungere il rum. Sbriciolare un amaretto su ogni coppetta contenente la polpa dei cachi e versare sopra un cucchiaio di marmellata bollente. Servire subito.

Note 
A me piace molto sentire il contrasto tra la polpa fredda e la marmellata calda con i due gusti diversi.

Torta allo yogurt

Autore: Nero d'Avola

Descrizione 
Un dolce per i bimbi!

Ingredienti 
  • 150 g frollini
  • 2 vasetti yogurt
  • 50 g burro
  • 2 fogli gelatina
  • q.b. frutta

Preparazione 
Sciogliere il burro a bagnomaria. Sbriciolare i biscotti e mescolarli insieme al burro fuso. In uno stampo a cerniera stendere l’impasto ottenuto e lasciare riposare in frigo. Mettere la gelatina in acqua fredda per 10 minuti, poi farla sciogliere a fuoco basso e lasciarla intiepidire. Unire alla gelatina lo yogurt (possono essere utilizzati anche due gusti diversi). Versare il composto nello stampo in modo da coprire l’impasto di burro e biscotti sbriciolati. Lasciare riposare in frigorifero per almeno un paio d’ore, poi decorare la superficie con la frutta preferita: fragole, kiwi, mirtilli, banane, albicocche, lamponi, ciliegie…!

Note 
Per rendere il dolce più gustoso, allo yogurt e alla gelatina si può unire la panna montata (circa 200 g). Invece del burro, alcune varianti suggeriscono di utilizzare il succo di frutta: in questo caso, considerare sempre l’accostamento del succo di frutta utilizzato con quello dello yogurt e dei pezzi di frutta utilizzati per la guarnizione della superficie.

Mousse al cioccolato

Autore: Nero d'Avola

Ingredienti 
  • 200 g cioccolato fondente al 50%
  • 250 ml panna montata
  • 2 tuorli
  • 3 albumi
  • 2 cucchiai zucchero
  • 1/2 bicchiere acqua

Preparazione 
Far sciogliere il cioccolato a bagnomaria ed aggiungere il mezzo bicchiere di acqua. Nel frattempo montare la panna e metterla in frigo, poi montare gli albumi (ben sodi) e metterli in frigo, poi montare i due tuorli con lo zucchero. Quando la cioccolata sarà sciolta unire i tuorli montati, aggiungere gli albumi montati e aggiungere la panna (se si desidera, a questo punto, si possono aggiungere 4 cucchiai di rhum o cognac).Far amalgamare bene il tutto e metterlo nelle coppette per almeno 2/3 ore in frigo.

Note
Si può servire con un po' di panna montata sopra oppure con una spruzzata di cannella in polvere.

Crema pasticcera

Autore: magaolimpia

Descrizione 
Queste dosi sono per una persona, vanno moltiplicate per il numero di persone. Potete rendere la ricetta più leggera diminuendo il numero di uova, ma non vi verrà quella bella crema gialla che sanno fare così bene a Bologna.

Ingredienti 
  • 1 bicchiere di latte
  • un cucchiaio colmo di zucchero
  • un cucchiaio raso di farina
  • un tuorlo
  • un uovo intero
  • buccia grattugiata del limone

Preparazione 
Mescolare le uova con lo zucchero e la buccia di limone, aggiungere la farina e piano, piano il latte precedentemente scaldato. Mescolare bene con la frusta, mettere sul fuoco molto basso e portare ad ebollizione sempre mescolando con la frusta. Fare bollire per qualche minuto sempre mescolando.

Note
- Tenete la fiamma molto bassa, se la temperatura aumenta troppo togliete un attimo la crema dal fuoco (altrimenti le uova "stracciano")
- Questa crema è molto adatta da mettere nelle torte di frutta, ma è buona anche mangiata la cucchiaio.